Una gioventù che sente l’impegno

Assemblea Provinciale della UJC nella scuola dei quadri dell’Unione dei Giovani Comunisti di Cojimar. Presiedono il Secondo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, José Ramón Machado Ventura, la prima Segretaria del Comitato Provinciale del Partito a L’Avana e vice presidentessa del Consiglio di Stato e dei Ministri, Làzara Mercedes López Acea; la prima segretaria dell’organizzazione Yuniasky Crespo Baquero e Yuniel Báez Pedrera, primo segretario del Comitato Provinciale della UJC a L’Avana. L’incontro è stato propizio per il dibattito e l’analisi delle caratteristiche attuali dell’organizzazione. Photo: Jose M. Correa

“Abbiamo partecipato a quasi tutte le assemblee provinciali e abbiamo notato il cambio, il senso dell’impegno e il chiarimento da un punto di vista ideologico del ruolo che deve giocare la gioventù in questi momenti.

Possiamo dire che questo si percepisce a livello nazionale, ma non possiamo dormire sugli allori”, ha detto José Ramón Machado Ventura, Secondo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e vice presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, nella sessione generale dell’ Assemblea Provinciale dell’Unione dei Giovani Comunisti (UJC) de L’Avana che si è svolta ieri, giovedì 23, nel Centro delle Convenzioni di Cojímar.

Machado Ventura ha riferito che il lavoro sviluppato in questi ultimi tempi ha dato frutti, ma che si deve continuare a lavorare con più forza, facendo enfasi sugli obiettivi che stiamo tracciando adesso e dando una vera continuità alle azioni.

Nell’Assemblea vari delegati hanno fatto riferimenti alle trasformazioni della UJC, alla funzione delle organizzazioni studentesche e dei movimenti giovanili, al ruolo della formazione dei valori e della difesa dell’opera della Rivoluzione, allo scontro con la sovversione politica e ideologica, contro la mancanza di disciplina sociale e le illegalità, e all’uso della tecnologia dell’informazione e le comunicazioni (TICs), oltre al ruolo della UJC nell’attualizzazione del nostro modello economico.

Tra gli aspetti discussi, la necessità di concepire questo tipo d’incontro come una pratica più frequente, con le possibilità di uno scambio critico tra le gioventù, avvicinarsi di più a quei centri senza organizzazione di base, orientare i progetti verso la comunità e i centri universitari e influire maggiormente nei collettivi studenteschi e del lavoro.

Il tema della crescita dell’organizzazione soprattutto nei settori dell’educazione, della salute, giuridico, della produzione, dei servizi e del settore non statale, è stato un altro aspetto sul quale si è dibattuto con forza.

Sono stati fatti commenti sulla necessità di cercare alternative sicure che cambino la visione di mancanza di mobilitazione, indifferenza, passività e poco impegno che hanno alcuni giovani nei confronti dell’organizzazione.

Mercedes López Acea, membro del Burò Politico e prima segretaria del Partito a L’Avana ha messo in risalto l’urgenza di approfondire l’attenzione dei segretari generali di questi comitati, seguire molto da vicino il settore non statale e la formazione dei dirigenti impegnati con l’organizzazione, oltre a potenziare la conoscenza della storia e del legato martiano nell’educazione.

Nell’incontro e stata formata la delegazione de L’Avana al X Congresso e sono stati eletti i membri del comitato e del burò provinciale.

È stato ratificato Yuniel Báez Pedrera come primo segretario dell’ Organizzazione nel territorio. Hanno presieduto l’incontro anche Yuniasky Crespo Baquero, prima segretaria de la UJC e Marta Hernández Romero, presidentessa dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare, tra gli altri dirigenti. ( Traduzione Gm – Granma int.)

Annunci