Segnalata internazionalmente l’efficacia del Heberprot-P

Santiago di Cuba – Il crescente apprezzamento e il prestigio internazionale del medicinale cubano Heberprot-P, per il trattamento delle ulcere del piede diabetico, con la conseguente diminuzione del rischio d’amputazione delle estremità, è stato segnalato in questa città dal dottor Jorge Berlanga Acosta.

Phot

Dopo la conferenza inaugurale del XVI Seminario Nazionale del Programma d’Assistenza Integrale al Paziente Diabetico (Paipupd) e l’Uso del Heberprot-P, il padre di questo prodotto unico del suo tipo nel mondo, ha comunicato questa considerazione riaffermata con la recente partecipazione ad un incontro sul tema, negli Stati Uniti. Invitato ad esporre l’esperienza nella Conferenza Globale del Piede Diabetico a Hollywood, Los Ángeles, Berlanga Acosta ha segnalato che noti scienziati, specialisti e professori di questa nazione hanno mostrato un forte interesse per l’impatto del programma, che a Cuba si applica nell’assistenza primaria e secondaria.

“Credo che esista una massa critica di professionisti, di clinici e chirurghi degli USA che desiderano provare il medicinale cubano, perchè lo riconoscono evidentemente come un’alternativa possibile per ridurre l’indice delle amputazioni che presenta questa complicazione del diabete mellitus negli Stati Uniti.

Dedicato allo scambio di esperienze, all’aggiornamento del programma e al bilancio dei principali indici in Cuba e nel resto del mondo, l’appuntamento auspicato dal Ministero di Salute Pubblica e dal Centro d’Ingegneria Genetica (CIGB), riunisce medici specialisti di tutta l’Isola.

Il master Osvaldo Reyes Acosta, coordinatore esecutivo del Paipupd (CIGB), ha valutato che come risultato del sistema delle investigazioni sul paziente diabetico in Cuba, appaiono circa 18000 nuovi casi annualmente e tra coloro che presentano il rischio di ulcere complesse sono assistiti circa 10.000 pazienti con Heber­prot-P.

Durante i sette anni del programma sono stati assistiti con questo medicinale circa 38.000 casi, ha confermato.

Registrato in 26 paesi, nei quali il prodotto è stato applicato a più di 160.000 persone, il Heberprot-P è sempre più stimato come medicinale, dato che il diabete mellitus colpisce 200 milioni di persone nel mondo, una cifra che per il 2030 potrà raggiungere anche i 366 milioni, rivela l’Organizzazione Mondiale della salute.

(Granma / Traduzione GM – Granma Int)

Annunci