Presentato il progetto di riorganizzazione della sede PRC di Torino

Presentato il progetto di riorganizzazione della sede PRC di Torino. Da oggi spazio aperto, non più solo sede di partito.

“Da oggi questa non è più soltanto una sede di partito, ma una grande Casa del Popolo dove trovano spazio tutta una serie di attività sociali, mutualistiche, di solidarietà a sostegno del diritto di cittadinanza, a sostegno in particolare delle persone più colpite dai processi di esclusione sociale. Un luogo aperto per tutta la sinistra”, così Ezio Locatelli segretario del Prc ha aperto la conferenza stampa di presentazione del progetto di riorganizzazione degli spazi della sede provinciale di Rifondazione Comunista. Un progetto ambizioso, il primo di questo genere esperito da una forza politica. Ed ancora: “Torino è da anni investita da una crisi devastante che ha prodotto disoccupazione, vecchie e nuove povertà. E’ in rapporto a questa situazione, alle tante domande insolute di lavoro, di casa, di diritti sociali che il Prc ha messo a disposizione un ampio spazio per attività sociali, solidaristiche, associative dotate di una loro autonomia rispetto all’attività propriamente politica”. Tra le attività svolte: un centro di assistenza fiscale, uno sportello casa, uno sportello migranti, un gruppo di acquisto popolare, uno sportello sanità, il dentista sociale oltre ad un Circolo ricreativo – culturale aperto tutte le sere, tranne che il lunedì Il modello preso a riferimento è quello che Syriza ha messo in campo in Grecia in risposta alla crisi sociale che ha impoverito milioni di persone. Per gestire tutta una serie di attività si è costituita l’associazione “La Poderosa” affiliata all’Arci. Alla Conferenza stampa hanno partecipato oltre a Locatelli, Marisa Chiaretta, presidente dell’Associazione “La Poderosa”, Lucia Bisetti, responsabile del partito sociale, Andrea Vitali, responsabile del Circolo ricreativo – culturale.

unnamed3 unnamed2 unnamed

Advertisements