Mai con Salvini, al corteo diverse migliaia di persone. Aggressione fascista a un manifestante

Canotti gonfiabili, striscioni e anche bandiere No tav al corteo che sta sfilando a Roma da qualche minuto. Diverse migliaia di persone hanno urlato “Mai con Renzi. Mai con Salvini. Respingiamoli”, tra cori “Odio la Lega” e “Tutti liberi” riferendosi ai militanti fermati ieri dopo gli scontri con le forze dell’ordine a piazzale Flaminio. Tra gli altri, babndiere del PRc, Diritto ad abitare, Cobas, centri sociali e varie associazioni tra cui l’Anpi. Tutti riuniti sotto la sigla #maiconsalvini, in riferimento alla manifestazione che la Lega sta tenendo attualmente a piazza del Popolo e a cui partecipa anche Casapound. In piazza del Popolo, intanto, sono comparte gigantografie con la foto di Mussolini.

Il corteo anti-Salvini tocchera’ piazza Santa Maria Maggiore, via Cavour e via dei Fori Imperiali, per poi concludersi a Campo de’ Fiori.
Le forze dell’ordine in tenuta antisommossa hanno presidiato la piazza e gli sbocchi per evitare che la folla esca dall’itinerario consentito per raggiungere la manifestazione del Carroccio. Lì vicino c’è la sede di Casa Pound.

Un manifestante che stava raggiungendo il corteo è stato aggredito da cinque fascisti mentre scendeva dalla metro a Termini. «Fortunatamente non è grave – ha spiegato uno degli organizzatori -. Dopo essersi medicato ci sta raggiungendo per partecipare alla manifestazione».

Annunci